ohr

Capire l’ipoacusia

Per descrivere cosa sia l’ìpoacusia, ovvero la progressiva perdita delle proprie facoltà uditive, possiamo dire che In linea generale, è un fenomeno che in modo quasi naturale, come conseguenza dell’invecchiamento. Proprio come succede per la vista, che da anziani diminuisce rendendo necessario l’utilizzo degli occhiali da lettura, in 9 casi su 10 i problemi legati all’udito sono conseguenza dell’avanzare dell’età.
Ciò nonostante, esistono anche alcuni fattori da non sottovalutare, che possono compromettere la nostra capacità di sentire e di comunicare agevolmente. Tra questi, possiamo sicuramente annoverare l’esposizione costante ai rumori molto forti, i traumi sia fisici che acustici, le predisposizioni genetiche o di tipo ereditario.

Sintomi e segnali

Fischi continui nell’orecchio, una risposta inesatta, l’aumento volontario del volume della radio o della televisione, parlare variando il livello sonoro del discorso e sentire i discorsi altrui senza capirne le parole.

Ipoacusia mista

Causata dall’unione di fattori trasmissivi e neurosensoriali. E’ molto diffusa, tanto che equivale a circa un terzo dei problemi uditivi su scala mondiale.

Ipoacusia trasmissiva

Interessa il meccanismo sensorio dell’orecchio interno, e/o delle vie nervose ed è causata da problemi dell’orecchio esterno e/o medio.

Ipoacusia neurosensoriale

Interessa il meccanismo sensorio dell’orecchio interno, e/o delle vie nervose. Questo è un tipo di ipoacusia decisamente molto diffuso