Guida Sulla Salute Delle Nostre Orecchie

Guida aggiornata sulla salute delle nostre orecchie

Sul Journal Otolaryngology – Head and Neck Surgery, è stata di recente pubblicata una guida aggiornata sulla salute delle nostre orecchie, contenente importanti consigli riguardo la gestione del cerume.

“Questo aggiornamento è importante perché non solo fornisce le migliori pratiche per i medici che si occupano del trattamento del cerume, ma è anche un importante promemoria, per i pazienti, del fatto che la salute dell’apparato uditivo comincia con le loro abitudini, e che ci sono cose da fare e da non fare per prevenire danni alle orecchie,” ha commentato Seth Schwartz, che ha condotto la stesura della guida, “Molte persone credono che il cerume sia sinonimo di mancanza di pulizia. Questo tipo di disinformazione li porta a praticare abitudini dannose”.

Il cerume è una sostanza cerosa giallastra secreta nel condotto uditivo esterno dell’uomo e di molti altri mammiferi.

Serve a mantenere la superficie del condotto stesso umida e morbida, aiutandone la pulizia e la lubrificazione, e, grazie al suo pH acido, svolge attività antibatterica.

Masticare, muovere la mandibola e il naturale ricambio della pelle nel canale uditivo aiutano a spingere verso l’esterno il cerume ‘vecchio’, che viene lavato via quando, ad esempio, ci facciamo la doccia. Questo processo è assolutamente naturale e avviene in modo continuo, tuttavia a volte questa auto-pulizia non funziona molto bene, e si vengono a formare degli accumuli di cerume, in grado di bloccare parzialmente o totalmente il canale uditivo (questo capita in circa 1 bambino su 10 e 1 adulto su 20).

“I pazienti spesso pensano che per prevenire accumuli di cerume, ci sia bisogno di pulire le orecchie con cotton fioc, graffette o una quantità inimmaginabile di cose che la gente infila nelle proprie orecchie,” ha commentato Schwartz, “Il problema è che, anziché eliminare il cerume, questo procedimento lo spinge invece verso l’interno del canale uditivo. Senza considerare che qualsiasi cosa inserita nell’orecchio può causare seri danni al timpano ed al canale stesso, con conseguenze temporanee o permanenti”.

Ma allora qual è il modo migliore per pulire le nostre orecchie? Contenuti nella guida, sono un numero di suggerimenti su cosa fare e non fare:

  • Non pulire le orecchie troppo spesso. Una pulizia eccessiva può irritare il canale uditivo e causare infezioni.

  • Non inserire oggetti con diametro inferiore a quello del proprio gomito nell’orecchio. Cotton fioc, forcine, stuzzicadenti etc. posso danneggiare l’orecchio e lacerare il canale, oltre che potenzialmente traforare il timpano.

  • Non pulire le orecchie con coni di cera o candele, oltre a non risucchiare il cerume dalle orecchie queste pratiche rischiano di causare bruciature al canale uditivo, causare accumuli di cera nelle orecchie e provocare infezioni.

  • Consultare un medico in caso di calo dell’udito, accumulo di cerume o dolore alle orecchie.

  • Consultare il proprio medico di famiglia su quali sono i metodi migliori per trattare il cerume nel proprio caso specifico, in quanto potrebbero esserci condizioni mediche che rendono alcuni opzioni poco sicure.

  • Consultare il medico in caso di drenaggio o sanguinamento dalle orecchie. Questi sintomi non sono causati dal cerume e hanno bisogno di essere esaminati ulteriormente.

Per maggiori informazioni, i ricercatori incoraggiano i pazienti a rivolgersi al proprio medico di famiglia.

Ulteriori materiali informativi gratuiti (in inglese) sono disponibili sul sito dell’American Academy of Otolaryngology: http://www.entnet.org/content/clinical-practice-guideline-cerumen-impaction

Riferimenti: Otolaryngology – Head and Neck Surgery

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *